Il Mar Ligure aspetta i solitari

by / 0 Comments / 429 View / 28 aprile 2016

Saranno 17 i solitari sulla linea di partenza della 222 Mini Solo tra qualche ora a Genova. La partenza è prevista per mezzogiorno. Gli organizzatori hanno deciso di modificare il percorso cancellando il passaggio alla meda di San Fruttuoso, sotto Portofino. Genova, Bergeggi, Giraglia, Capraia e ritorno verso Genova, questo il percorso di 218 miglia che dovranno completare i solitari. Il vento teso che ha soffiato sul Mar Ligure gli ultimi giorni si è calmato, la flotta dovrebbe navigare con vento leggero almeno le prime 24 ore. Condizioni apprezzate dai concorrenti che partono per la primissima regata in solitario e sono parecchi in questa situazione.

13015215_1573007136361497_6298370673424553301_n

Alberto Bona al timone del 756 Promostudi La Spezia, grande favorito per la vittoria overall

Tra i Prototipi, dopo il trionfo indiscusso nello scorso GPI, il 756 Promostudi La Spezia di Alberto Bona riparte da grande favorito. Nella stessa categoria, sarà tutto da seguire il duello tra i due Mini 650 Vintage: Spot 444 di Matteo Rusticali finalmente in acqua e stazzato dopo importanti lavori di refit effettuati durante l’inverno (nuova chiglia, albero sostituito) e Jrata 414 di Riccardo Giuliani che sta per disputare la sua primissima regata Mini in solitario. Da seguire anche il confronto tra i due Tè Salt rossi: Duchessa Extra di Nicola Ricchetti contro Adrenalina di Stefano Paltrinieri.

13001242_1089466584447916_2218002195292819207_n

Nuova decorazione per il Pogo 2 Alla Grande-Ambeco di Ambrogio Beccaria

Tra le barche si Serie, si aspetta a una lotta molto aperta. Ambrogio Beccaria con Alla Grande-Ambeco, è certo campione in carica, ma partecipa con questa alla sua primissima prova in solitario.

Stessa situazione per Alberto Riva con Basecamp, Pogo 2 messo a disposizione dal CIVA per permettere al giovane Riva di fare i primi passi da solo sul Mini. Tra i concorrenti da tener d’occhio in questa categoria, c’è il ritorno di Andrea Pendibene con il Pogo 3 Pegaso, l’atleta della Marina Militare non ha partecipato alle prime prove del campionato e avrà a cuore di ottenere un bel risultato. Ha tutte le carte in regola per riuscirci: barca performante, lunga esperienza del Mini anche in solitario.

Ci sono altri concorrenti da tener d’occhio come Emanuele Grassi con Penelope, Andrea Frassinetti con Black Bull, Davide Lusso e il suo Argo Vi.Pe.R tre ministi che conoscono bene la loro barca e hanno già disputato regate in solitario.

La 222 Mini Solo è da seguire su questo sito, via tracking tramite SGS e sulle nostre pagine Facebook e Twitter con commenti direttamente dalle tre barche assistenza che seguiranno la flotta.